Rapone Paese delle Fiabe presenta: FIORENZA E SMERALDINA

Domenica 17 dicembre, a Rapone, dopo l'interessante convegno dal titolo La Fiaba come attrattore turistico-culturale: dal Basile ai Nostri racconti popolari, e a seguire la cerimonia di premiazione del Concorso Nazionale di fotografia RAPONE FIABA FOTO FESTIVAL ha splendidamente coronato una giornata ricchissima di eventi e cultura lo spettacolo teatrale Fiorenza e Smeraldina, con Teresa Barretta, Antonella Raimondo e il gruppo musicale Damadakà.


Il testo di Teresa Barretta è tratto da "La vecchia scortecata", uno dei racconti più celebri de Lo cunto de li cunti di Giovan Battista Basile.


IL CONVEGNO - La Fiaba come attrattore turistico-culturale: DAL BASILE AI NOSTRI RACCONTI POPOLARI



Domenica 17 dicembre 2017 alle ore 17, a Rapone  si è svolto l'interessante convegno dal titolo "La Fiaba come attrattore turistico-culturale: dal Basile ai Nostri racconti popolari" moderato da Anna Elena Viggiano.

Dopo una divertente introduzione in costume da parte di Antonio Tozzi accompagnato da uno stuolo di bimbi in vestiti da Scazzamauriedd e di bimbe vestite da masciare, il convegno è stato aperto dal saluto del sindaco di Rapone Felicetta Lorenzo che ha illustrato il progetto Rapone Paese delle Fiabe descrivendo gli obiettivi conseguiti e i futuri traguardi che Rapone si ripromette di raggiungere.

La moderatrice Anna Elena Viggiano ha poi introdotto il ricercatore e autore televisivo Raffaello Glinni che ha parlato dei luoghi della Basilicata visitati da Giovan Battista Basile nei quali ha tratto ispirazione per alcuni dei suoi "cunti".

Poi Emmanuele Coppola, Giornalista e storico del Basile, ha ampiamente relazionato sulle sue approfondite e minuziose ricerche archivistiche sulle tracce del Basile e dei membri della sua famiglia. 

La Prof. Laura Marchetti, docente di didattica delle culture presso l'Università di Foggia, ha parlato della Fiaba come potente strumento identitario attraverso il quale le persone si riconoscono come appartenenti ad una stessa comunità culturale, ad uno stesso popolo.

Il Consigliere Regionale Piero Lacorazza ha quindi tratto le conclusioni, ribadendo che le piccole popolazioni come quella Lucana o, a più forte ragione, le piccole comunità come quella raponese solo attraverso la riscoperta e la valorizzazione delle proprie tradizioni culturali possono preservare la loro stessa esistenza identitaria in un mondo globalizzato.

Nel corso del convegno l'attrice napoletana Teresa Barretta ha letto "Nennillo e Nenella" una delle fiabe "lucane" raccontate ne Lo Cunto de li Cunti di Giovan Battista Basile, alla quale si sono ispirati i F.lli Grimm per Hansel e Gretel.


Ma non limitatevi a questa breve presentazione, qui di seguito c'è il video integrale del convegno: guardatelo, è davvero molto interessante!






E non dimenticate di guardare la divertente introduzione di Antonio Tozzi!







Al termine del convegno ha avuto luogo la cerimonia di premiazione del Rapone Fiaba Foto Festival!

La serata è infine culminata nello spettacolo teatrale Fiorenza e Smeraldina di Teresa Barretta, tratto appunto da Lo Cunto de li Cunti di Giovan Battista Basile.



Sono stati premiati i vincitori del RAPONE FIABA FOTO FESTIVAL



Domenica 17 dicembre, a Rapone, dopo l'interessante convegno dal titolo La Fiaba come attrattore turistico-culturale: dal Basile ai Nostri racconti popolari, alle ore 19, si è svolta la cerimonia di premiazione del
Concorso Nazionale di fotografia RAPONE FIABA FOTO FESTIVAL



Ha vinto il primo premio Sabrina Ruggiero con una storia fotografica narrata su 12 immagini dal titolo "Storia di Marilupo" con la seguente motivazione:

"Per l’accurata presentazione di un progetto narrativo completo e immaginifico, seppure non privo di qualche ruvidezza compositiva, che tuttavia non nasconde una buona competenza tecnica e una adeguata attinenza al tema, unite ad una buona integrazione del territorio e non solo del borgo nel racconto."

Sabrina Ruggiero nasce ad Atella nel 1985 e vive a Roma dove frequenta Giurisprudenza. Fotografare è una delle sue passioni. Dedica parte del suo tempo a realizzare scatti con l’intento di cogliere l’attimo nelle situazioni, negli avvenimenti e negli sguardi. Spontaneità e naturalezza sono alla base della sua ispirazione. I migliori risultati li ottiene quando scatta all’insaputa del soggetto. Per lei "fotografare è un po’ come catturare il tempo che scorre inesorabile".






Si classifica al secondo posto Michele Volonnino con una breve sequenza di tre fotografie dal titolo "La scelta", "L'attesa", "L'alba",  con la seguente motivazione:

"Per l’interessante gestione delle luci, che pur avendo lasciato la gran parte dei fotogrammi in una eccessiva oscurità, ha tuttavia saputo creare una cupa atmosfera da fiaba crepuscolare nella quale le creature che vivono al confine della notte sembrano trovare il mondo ideale in cui manifestarsi."

Michele Volonnino è nato a Rionero in Vulture e si sente particolarmente legato a questa cittadina lucana. Nel 1983 si avvicinò alla fotografia iscrivendosi ad un corso in seguito al quale svilupperà una vera passione! Michele Volonnino ama la fotografia in tutte le sue forme: Street, paesaggio, ritratto… egli cerca di valorizzare gli scorci più intimi della sua terra evidenziandone angoli dimenticati dove la presenza umana diviene vita. Una storia da raccontare con le immagini, nella quale ogni presenza umana gioca un ruolo fondamentale. 





Al terzo posto invece Luca Liccione per il lavoro di computer-art dal titolo "La fata e il lupo comunale", con la seguente motivazione:

"Nonostante qualche ingenuità e qualche imperfezione nella gestione dei piani e della composizione digitale, rimane un concept interessante che in una sola immagine è riuscito a esprimere il fiabesco insito nel luogo e a costruire un’atmosfera nella quale riecheggiano vaghe suggestioni cinematografiche."

Luca Liccione è un fotografo e videomaker lucano. Nato a Melfi vive e lavora a Roma da quindici anni, alternando progetti fotografici e produzioni audiovisive. Dopo la laurea in Cinema, nel 2009, ha curato la regia di cortometraggi, videoclip, spot e documentari. La sua passione per il potere comunicativo delle immagini lo ha portato ad ampliare il proprio bagaglio di competenze attraverso lo studio della fotografia. Nel 2016 ha pubblicato i propri scatti nella rivista appennino della Regione Basilicata e ha realizzato due mostre fotografiche a Melfi, in una location d’eccezione come il castello federiciano. 







La giuria ha inoltre ritenuto di assegnare anche una Menzione d'onore per un quarto lavoro assolutamente degno di nota: si tratta del fotoracconto "Endless Love's Rapone", anch'esso in dodici immagini, realizzato da Salvatore Evangelista.
La motivazione della giuria è la seguente:

"Pur discostandosi dalle tradizioni narrative popolari di Rapone e nonostante la non completa uniformità del mood, si distingue per le capacità compositive e per l’integrazione degli scorci del centro storico di Rapone nel fluire della storia." 


Salvatore Evangelista nasce a Potenza nel 1974, vive ad Avigliano e lavora a Potenza. Approda alla fotografia solo in età già adulta, ma diventa subito una grande passione che perfeziona con un corso di approfondimento. Pratica fotografia di paesaggio e di moda, ma i suoi interessi fotografici si concentrano soprattutto sulla Street photography e sul reportage antropologico attraverso il quale documenta feste religiose e tradizioni culturali del territorio. Pubblica i suoi lavori fotografici soprattutto usando i nuovi spazi virtuali su internet: Flikr, Instagram e gli altri spazi social sono i suoi luoghi preferito di esposizione.






Nel video che segue la cerimonia di premiazione.




Dopo la consegna delle targhe ai premiati, la serata è proseguita con lo spettacolo teatrale Fiorenza e smeraldina.











RAPONE FIABA FESTIVAL

Domenica 17 dicembre, a Rapone, si svolgeranno gli eventi collegati alla premiazione del
Concorso Nazionale di fotografia
RAPONE FIABA FOTO FESTIVAL.




Il RAPONE FIABA FOTO FESTIVAL è un concorso nazionale di fotografia indetto nell'ambito del più ampio progetto Rapone Paese delle Fiabe che ha lo scopo di valorizzare le fiabe, i racconti, le tradizioni popolari di Rapone tramandando questo patrimonio culturale e arricchendolo con gli apporti di fantasia delle nuove generazioni, in maniera da mantenerlo vivo e vitale!
E così in questi anni il la gente del XXI secolo, grazie a Rapone Paese delle Fiabe,  ha arricchito le narrazioni costruite dalle precedenti generazioni di nuove fiabe con il concorso letterario Una fiaba per Rapone, di nuove musiche con il concorso musicale Rapone, una Fiaba in Sette Note, delle suggestioni cinematografiche del Rapone Fiaba Film Festival e delle coloratissime immagini del concorso di Fumetto e illustrazione Rapone, una Fiaba Tra le Nuvole.
Ora lo scrigno che contiene tutte queste preziose opere si arricchisce delle splendide immagini prodotte dai bravissimi partecipanti al Rapone Fiaba Foto Festival!  Sono molte ed interessantissime le iniziative che l'Amministrazione ha organizzato per celebrare la premiazione dei vincitori.

Alle ore 17:00, nel plesso scolastico di via Manzoni,  si comincerà con il convegno dedicato a Giovan Battista Basile, al rapporto che lega alcune delle sue fiabe alla Basilicata, alla tradizione popolare raponese e alla possibilità di trasformare questi temi in un attrattore turistico capace di aiutare lo sviluppo del territorio. Il titolo è:


LA FIABA COME ATTRATTORE TURISTICO-CULTURALE:
DAL BASILE AI NOSTRI RACCONTI POPOLARI


Intervengono:
Felicetta Lorenzo, Sindaco di Rapone
Antonio Poziello,  Sindaco di Giugliano in Campania, città del Basile
Emmanuele Coppola, Giornalista e Storico di Giovan Battista Basile
Raffaello Glinni, Ricercatore e Autore Televisivo
Laura Marchetti, Docente di Didattica delle Culture - Università di Foggia
Mariano Schiavone, Direttore Generale APT Basilicata
Patrizia Minardi, Dirigente Sistemi culturali e turistici cooperazione transnazionale – Regione Basilicata
Marcello Pittella, Presidente Regione Basilicata 


Modera Anna Elena Viggiano, founder de “Il Cacciatore di Fiabe”


Intermezzo Gastronomico di Prelibatezze Natalizie offerte da Masciare e Scazzamauriedd


A seguire la consegna ufficiale dei premi ai vincitori del concorso Rapone Fiaba Foto Festival!
I vincitori sono: .... no, non ve li posso dire ora, venite a Rapone domenica 17 e saprete!
Nel corso della premiazione saranno proiettate anche le loro foto!

 E poi il clou della serata! Lo spettacolo di teatro e musica






E a fine serata “in scena” uno dei più succulenti piatti della tradizione  raponese: i cavatiedj cu a muddich (cavatelli con la mollica di pane)!

Nel corso della serata, sarà possibile visitare la mostra di pittura ispirata alle fiabe "lucane" del Cunto de li cunti di Giovan Battista Basile, curata da Anna Elena Viggiano
IL CACCIATORE DI FIABE - IL BASILE E LA BASILICATA.

Il 17 dicembre venite a Rapone, sarà una domenica da fiaba.


Prorogata la scadenza del Concorso fotografico Rapone Fiaba Film Festival

Comincia l'Estate, Rapone e il suo territorio si presentano in forma smagliante e le persone hanno più tempo libero per dedicarsi ai propri hobby, quindi per dar modo a un pubblico più vasto di partecipare al Concorso Fotografico Rapone Fiaba Foto Festival la scadenza del bando è stata prorogata fino al 15 settembre 2017.




Ricordiamo che il concorso fotografico è gratuito, aperto a tutti e prevede premi fino a 1000 €!
Il bando e la modulistica possono essere scaricati qui.

Se cercate ispirazione o se volete conoscere meglio le tradizioni di Rapone, vi consigliamo di leggere l'utile opuscolo informativo "Una Fiaba per Rapone" e se volete immergervi nelle atmosfere "giuste" godetevi i lavori prodotti per i concorsi delle passate edizioni, dedicati alle altre arti: Letteratura, CinemaMusicaFumetto e illustrazione...

Finalmente a Potenza il Rapone Fiaba FotoLab.



Come chi segue questo blog sa bene, l'Amministrazione comunale di Rapone ha indetto un grande concorso fotografico dal titolo  Rapone Fiaba Foto Festival che ha come tema Rapone e il mondo delle fiabe popolari. Il concorso fotografico è gratuito, aperto a tutti e prevede premi fino a 1000 €!
Nell'ambito delle attività di promozione del concorso è stato organizzato presso il C.E.R.A. di Rapone un laboratorio/seminario di fotografia dedicato a tutti coloro che desiderano avvicinarsi a questa affascinante attività e partecipare al concorso.
Ora questo laboratorio/seminario dedicato alla fotografia digitale, arricchito e ampliato, è diventato il Rapone Fiaba FotoLab e va in "tournée" a Potenza!

Grazie alla collaborazione con il ComicStore di Giulio Laurenzi, che ci ospita gratuitamente nei suoi spazi in Via Mazzini 119, siamo lieti di offrire agli amici del Capoluogo, interessati a partecipare al concorso, la possibilità di fruire gratuitamente di questa serata introduttiva ai segreti della fotografia digitale e non solo! Ricordate:


Rapone Fiaba FotoLab
sabato 6 maggio 2017
presso ComicStore
Via Mazzini 119, Potenza

Non mancate!

La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti. I temi trattati saranno affrontati con linguaggio semplice adatto ai principianti, ma non è escluso che anche i più esperti possano trarre qualche utile suggerimento. Questi i temi che saranno trattati:

Come funziona una macchina fotografica
Le macchine fotografiche
Com'è fatta una macchina fotografica
Gli obiettivi: la lunghezza focale
Gli obiettivi: la luminosità
Il diaframma
Il tempo di esposizione
La sensibilità ISO
Il triangolo di esposizione
Il sensore
L'istogramma
La messa a fuoco
La profondità di campo
La diffrazione
Accessori, treppiede e teste fotografiche
Accessori, i filtri fotografici

10 consigli per migliorare...
Valorizzare il soggetto
Riempire il fotogramma
Attenzione allo sfondo
La geometria del fotogramma
La regola dei terzi
La sezione aurea
Cambiare il punto di vista
Il primo piano
Le linee e il punto
Le curve

Foto… da fiaba
Fotografare le stelle
Fotografare i fulmini
Fotografare il bosco
Fotografare le lucciole